25/09/07

Cip!

Niente, c'è questo giuochino a cui giuochiamo sovente io e la mia girl. Andava in prima media, per dire. Principalmente è utile per far figure d'escremeto (merda è volgare) in pubblico.

Funziona così: quando si dice la stessa parola assieme bisogna toccare l'altro e dire "cip!". Il più veloce vince, e l'altro deve stare zitto finché non verrà enunciato il suo nome. I trasgressori vengono puniti dal "cippatore", che sceglie la pena a sua discrezione.

Ora, il dubbio amletico, vi prego di aiutarmi basandovi sulle regole di giuoco pocanza espresse. Il dubbio si pone quando entrambe le persone dicono "cip!" allo stesso momento. Ci sono due opzioni.

Opzione a:
il "cip!" vale come parola, indi è come aver detto una parola assieme, indi si riparte da capo, col primo che "cippa" che riduce al silenzio l'avversario.

Opzione non a:
i due "cip!" si annullano e quindi si riparte con un altro giro di "cip!" (vedi sopra).

Detta così mi rendo conto che non faccia una gran differenza, ma questo dettaglio ha fatto molto discutere fra la coppia, che io sia dannato se mi ricordi il perché.

Ho anche svegliato la girl, che dormiva placida, per chiederglielo. Niente, non si ricorda manco lei. Però mi ha mandato a cagare e ha auspicato la mia dipartita.

Voi intanto votate, che poi se mi sovviene edito, per un'informazione chiara e completa.

1 commento:

  1. Io facevo l'opzione a: cip cip cip... Finché uno resta indietro, e poi sono cavoli.

    RispondiElimina