30/10/07

distraction

Stasera mi distraggo un attimo e mi rendo conto di aver visto Distraction (scusate, non ho proprio resistito). Ovviamente l'ho trovato di pessimo gusto, ma non tanto per il trash e il kitsch, che a volte ci stanno, quanto perché in Distraction ci vedo un'allegoria dell'Italia d'oggi.

Prendi Mammuccari. Faccia da culo, menefreghismo, arroganza, volgarità, menzogne, sadismo, inganni. È la classe dirigente italiana.

Prendi i concorrenti. disposti a tutto per arrivare a qualcosa, umiliati, derisi, mai incazzati davvero perché ricevono un contentino ogni tanto, quanto basta. E ancora: illusi, turlupinati, ignoranti (in senso lato), felici di esserlo. Sono l'italiano medio nell'esatto momento in cui perde traccia delle cose importanti perché accecato da cose futili (dai pettegolezzi all'ultimo reality, dallo scandalo Corona allo stesso Distraction).

Gli ospiti vip (?) e le strafiche in trasmissione? Guardare e non toccare. Sentirsene appagati. Raccontarlo poi ai nipotini e sentirsi rispondere "ma va' a cagare, nonno!".

E non si ferma qui:

Il concorrente che batte gli altri sei, dopo essersi reso ridicolo in tutti i modi, dal bagno fuori programma, alla faccia lorda di cibi di varia provenienza, stando sdraiato en passant su un letto di chiodi con un tizio che tira martellate a una specie di mattone di cartongesso appoggiato sulla pancia; il concorrente, dicevo, arriva alla fine, che però non è la fine.

Eggià c'è il giuoco finale. L'italiano medio deve ancora contendere quanto faticosamente guadagnato alla classe vip (i due ospiti) e ai raccomandati, cioè concorrenti che con un minimo sforzo si ritrovano in finale. Inutile dire che i due vip scintillano da quanto sono tirati a lucido, che i raccomandati sono più e meno presentabili, e che l'italiano medio è ricoperto da tutto lo schifo che gli è venuto addosso durante lo show.

Nella puntata di oggi l'italiano medio ha perso. Un raccomandato si è preso ciò che è che gli apparteneva di diritto. La classe dirigente era comunque in agguato.

Sapete qual è la parte più buffa di tutto questo? Che gli italiani medi non coinvolti nel gioco ridono delle angherie inferte ai loro simili e applaudono al boia, alla classe dirigente, convinti di fare la cosa giusta.

Una doppia presa per il culo, Distraction.

29/10/07

gentile pubblico

... mi premeva comunicarVi che anche oggi non ho nulla da dire.

Ora potete dormire tranquilli.

24/10/07

Mitico!

Appena visto al tiggì: due turisti tedeschi hanno filmato un unicorno nel Canton Grigioni, in Val Cama.

Spero non sia ancora stagione di caccia.

Ah, il filmato: http://www.youtube.com/watch?v=4PL1ns00h-4

Altra chicca del servizio: un mesolcinese che afferma in tv nazionale di essere andato a curiosare. Egli però, incontrando per strada gli amici e vergognandosi, dice di aver fatto delle misurazioni, per non fare la figura del fesso.

Evidentemente più di un tot non ha resistito.

21/10/07

Trittico - iii - Mister Ics in "l'ameba"

Abbiamo lasciato Mister Ics al termine della sua noiosa storia di primo-vero finto amore, con annessa perdita della verginità.

Finalmente, perché adesso le cose iniziano a farsi interessanti.

Bene, inutile girarci intorno, dopo qualche mese di forzata astinenza Mister Ics aveva gli ormoni sufficientemente in buzza da provarci con qualsiasi cosa.

(Aperta parentesi: quando dico "qualsiasi cosa" non intendo "qualsiasi cosa" secondo il significato comune, bensì "qualsiasi cosa" rispetto ai canoni estetici di Mister Ics, che sono i seguenti: magrezza sconcertante; aria da minorenne; niente culo; tette, se capita)

Dicevo, Mister Ics si sarebbe zompato qualsiasi cosa, e infatti ha incontrato l'Ameba (sedere ben tornito, seno quanto basta, maniglie dell'amore).

(Aperta parentesi: quando dico "qualsiasi cosa" non intendo "qualsiasi cosa" secondo il significato comune, bensì "qualsiasi cosa" rispetto ai valori di coppia di Mister Ics, che non cerca la botta e via con una sconosciuta, ma che, per quanto sia arrapato dopo mesi di astinenza, la donna la vuole conoscere anche al di fuori del banale sesso selvaggio)

Dicevo, l'Ameba. Per sua sfortuna, dopo aver dato fuoco alle polveri, Mister Ics è tornato a ragionare col cervello. e si è reso conto che l'Ameba non era soddisfacente sotto nessun altro punto di vista, principalmente perché, nonostante Mister Ics le abbia ripetuto duecento volte la prima sera che non cercava una storia seria (non era del tutto rincitrullito), l'Ameba già faceva progetti per il futuro.

Sia chiaro, Mister Ics non ha niente contro chi fa progetti per il futuro, basta che lui non sia coinvolto.

E niente, l'Ameba pensava di avere una tattica vincente per sedurre Mister Ics, la stessa tattica che le sarebbe poi valsa il soprannome: essere accondiscendente. Sempre. Senza eccezioni. Né ora né mai.

Per qualche giorno è andata così, con Mister Ics che chiedeva e lei che acconsentiva:

(in disco)
"Adoro l'house minimal!"
"Anch'io!"
":-)"

(a un concerto)
"adoro il death metal!"
"Anch'io!"
"..."

(per strada)
"Adoro schiacciare gattini guardando negli occhi la loro madre"
"(Corre a cercare una cucciolata)"
"Dobbiamo parlare."

Quindi niente, questa storia si chiude qui, con l'Ameba che forse ancora si chiede dove ha sbagliato, e con Mister Ics che torna alle sue fantasie solitarie, senza sapere cosa gli riservi il futuro...

... Stay tuned! La prossima volta è il turno della Cubista!

Trittico - i - Sesso e fumo

Siete degli illusi, perché credete che il sesso telefonico sia nato con il telefono.

Ebbene, non è del tutto vero.

Una recente ricerca condotta da indiani Navajo nella Silicon Valley ha infatti dimostrato che, così come il telefono è l'artificiale evoluzione dei segnali di fumo, il sesso telefonico è la naturale evoluzione del sesso via segnali di fumo.

(Tutto ciò non accadrebbe se il genere umano non fosse una manica di brozzoni).

Gli studiosi Navajo sono arrivati alla seguente deduzione dopo aver trovato in una grotta delle pitture rupestri che mettevano in disegni una "discorsivizzazione" di un dialogo sessuale via segnali di fumo. Una doppia mise en abyme, in pratica.

Detto in altre parole, per tutti coloro che inspiegabilmente non hanno capito quanto scritto sopra, un tizio parecchi anni fa ha fatto sesso via segnali di fumo con una tizia conosciuta su una [intraducibile] (equivalente di una chatroom di allora) e ha pensato bene di "salvare" la conversazione, aggiungendo la propria interpretazione. Eccone un estratto.

(...)
Tizio. Segnale di fumo a forma di cuore, seguito da un punto interrogativo: Mi ami?

Tizia. Segnale di fumo a forma di cuore, seguito da un pene: Non te, il tuo cazzo.
Tizio: Segnale di fumo a forma di smiley, seguito da una faccia seria, seguito da un cuore: ROTFL. No, dai, scherzi a parte, mi ami?
Tizia: Segnale di fumo a forma di pene frantumato: Non scassare la minchia.
Tizio: Segnale di fumo a forma di pollice su, seguito da due seni e da un punto interrogativo: Okay. Come sono le tue bocce?
Tizia: Segnale di fumo a forma di due poppe giganti e perfette: Giganti e perfette.
Tizio: Segnale di fumo a forma di smiley, poi un'altro smiley: Hahaha. Come no.
Tizia: Segnale di fumo a forma di faccia indignata: Oh, come osi? Che non mi credi?
Tizio: Segnale di fumo a forma di no, seguito da un testicolo, da due occhi, da una protuberanza, da una tavola da surf e da un water: Certo che no, cogliona. Da qua ti vedo, stai giuocando col tuo fuocherello sulla collinetta in fronte alla mia. Sei piatta come un asse da stiro e pari pure racchia.

A questo punto la comunicazione pare interrompersi, anche se non sono chiari i motivi. I ricercatori hanno proposto varie ipotesi, tra cui:
a) il tizio se n'è andato;
b) la tizia ha colmato la distanza e ha fracassato il tizio a forza di botte;
c) sono passati alle vie di fatto perché era così che si dichiaravano amore reciproco ai tempi;
d) è saltata la connessione (leggi: s'è messo a piovere e s'è spento il fuoco).

Chissà.

Questo post è segnale di fumo a forma di vagina, seguito da un uomo senza pene e da un punto esclamativo [non figo, fighissimo].

Trittico - Premessa

La situazione: La girl è altrove invece che essere da me. Le ho mandato un sms di buonanotte. Ella ha osato rispondere. Non esiste che mi addormenti prima di lei, giacchè ella è in giro a divertirsi, mentre io sono a casa. Esigo soddisfazione.

La soluzione: Devo addormentarmi dopo di lei. Per essere ragionevolmente sicuro che ciò accada ammazzerò il tempo scrivendo cazzare di cui tu potrai poi inebriarti, diciamo un trittico, ché a scrivere una trilogia si ottiene sempre un senso di epicità nel lettore. Ovviamente senza continuità. Ecco i passi fondamentali di questo processo:

1. Improvvisare tre post.
2. Scrivere il primo post.
3. Scrivere il secondo post.
4. Scrivere il terzo post.
5. Mandare un messaggino di conferma alla sfidante.

Se ella non risponderà, potrò godermi il meritato riposo. Se ella risponderà, mi toccherà scrivere un altro post dall'eloquente titolo "porca puttana, chi me l'ha fatto fare?"

Si ringrazia Alain, creatore, curatore, unico redattore e inventore del blog Nowhere (link a lato), per il layout di questa premessa. Non gliel'ho chiesto, l'ho plagiato. Punto sul fatto che questa sarà uno di quei post che, come lui stesso ha candidamente ammesso sotto gli effluvi dell'alcool l'altro giorno, non leggerà fino in fondo.

13/10/07

Bloodhound Gang

Stasera ho visto il secondo concerto dei Bloodhound Gang della mia vita.

Io loro li amo.

Nel primo concerto mi hanno deliziato con perle come:
- Messaggi interattivi nonsense tipo "Ich liebe Winterthur";
- cantante che cante e bassista che gli piscia addosso: http://www.youtube.com/watch?v=8jkzWMdt6rg
- bassista che beve a fiato un litro di Jägermeister con l'imbuto che si vede spesso nei film universitari americani;
- ragazza nel pubblico che si spoglia. Completamente.

Insomma, c'era abbastanza carne al fuoco per tornare a vederli.

Ottimo show, infatti. Niente più comicità fisica (salvo il bassista che beve un mezzo al fiato, lo vomita nel bicchiere e beve il prodotto derivato), besì uno spettacolo interattivo, con un finto iPhones sullo sfondo che proiettava video, immagini e messaggi a profusione.

Ecco i video che mi hanno più colpito:
- Cane scopa cane. Cane sopra che vomita su cane sotto: http://www.youtube.com/watch?v=X8iztY-U9lQ
- Tizia che distrugge lattine con le sue enormi poppe: http://www.youtube.com/watch?v=3UQVzKNTjow
- Classica pubblicità american-style di un centro commerciale. Solo che stavolta il proprietario rappa duro: http://www.youtube.com/watch?v=FJ3oHpup-pk
- Due splendide ragazze fetish che tirano violentissimi calci nelle palle a un uomo nudo, coi baffi, stempiato, dai capelli lunghi che pare uscito dritti da un porno anni '80. Ripeto: violentissimi calci nelle palle. A ripetizione. Ouch. (Non trovo il link)
- Due donnoni troppo cellulitici che shakerano i culoni a ritmo di musica. http://www.youtube.com/watch?v=hqJRd4oaN6o (Tnx Camy)

Carine (dipende dalla propria definizione di carino, immagino) anche le immagini, troppe per citarle tutte (anche perché, per la maggiore, erano dei classici di internet, come l'uomo ipertricotico). Una però mi ha colpito, in particolare: un tizio che regge una scimmia sopra la testa e ne sugge l'urina a bocca spalancata.

Sembrerà incredibile, ma tutto ciò era legato allo show e alle canzoni.

Infine, una nota di merito per il taglio "svizzero" dato allo spettacolo dalla band. Laddove altri gruppi si limitano a lodare la nazione in cui suonano, indiscriminatamente, i Bloodhound Gang vanno oltre, organizzando immagini tematiche e pertinenti per tutto lo show. Ciò è stato preponderante nella canzone "F.U.C.K." (introdotta da un'ospitata via webcam di Bam Margera), che è stata adattata per l'occasione e che ha rivisto la Svizzera secondo i cliché cari al gruppo. Invece del classici formaggi-orologi-cioccolata, sullo schermo sono apparsi, per esempio, il controverso cartellone UDC (quello della pecora nera) (con scritta riadattata), Heidi Porn (che potete cercare a vostro rischio e pericolo sfogliando www.freeones.com), pornoattrice tutta Svizzera che peraltro credo fosse qualche anno più avanti a me ai tempi del liceo, e Michelle Hunziker con le bocce di fuori.
Quindi, tralasciando le facili critiche per le scelte opinabili, il mio debole senso patriottico si sente piuttosto orgoglioso per il trattamento speciale ricevuto da questa iniziativa lodevole, inaspettata e fuori dagli schemi. Mi ha davvero colpito la conoscenza della nostra nazione da parte di questo gruppo americano.

Speriamo tornino anche l'anno prossimo.

(Nb: il post che avete appena letto è nulla in confronto a quello identico che stavo scrivendo prima e che, a due righe dalla fine, ho per sbaglio cancellato.)

09/10/07

Belgio

Dimmi cosa pensi del Belgio, e ti dirò chi sei, disse qualcuno nella mia fantasia.

Il punto è che quasi nessuno da queste parti ha un'opinione sul Belgio (e questo è grave), nessuno che possa solo pensare che il Belgio altro non sia che un paese tranquillo, abitato da gente tranquilla abituata a mantenere un basso profilo.

Che si sa del Belgio se non che a Bruxelles ha sede il legislativo e l'esecutivo dell'UE (ovviamente tutto ciò è profondamente sbagliato)?

Vi siete mai chiesti perché il centro di potere dell'UE si trovi in Belgio?
Perché il Belgio è un paese tranquillo.

Su la mano chi sa come è nato il Belgio.
Coattamente, nel 1815, durante la divisione dell'Europa messa in atto dopo la sconfitta di Napoleone, sotto Guglielmo d'Orange, che impose l'olandese come lingua ufficiale, discriminando i francofoni, oggi detti fiamminghi.

Su la mano chi sa dirmi quanti partiti nazionali ha il Belgio.
Nessuno, o quasi. Ci sono solo partiti valloni o fiamminghi. Qualsiasi tentativo di creare un partito nazionale è stata una catastrofe a livello di voti, guadagnando al massimo l'1% dei seggi.

Su la mano chi sa dirmi perchè il Belgio è ancora una nazione unica e non sono stati avanzate ipotesi scissionistiche serie.
Facile, perché i belgi sono una popolazione tranquilla.

Ultima, su la mano chi è al corrente del fatto che il Belgio sia senza governo da quattro mesi.
Dice: com'è possibile?
Eppure è vero, complice il primo ministro, che subito dopo l'elezione se n'è uscito con frasi simpatiche tipo che gli unici elementi che accumunano i Belgi sono "il re, la nazionale di calcio e alcuni tipi di birre..."
In pratica sto tizio è accusato dal 90% dei francofoni di voler fare gli interessi delle Fiandre, e vogliono impedirglielo.
(Per dirla tutta, c'è anche una piccola rappresentanza germanofona, essendo il Belgio l'unica nazione doppiamente federale, ma pare che per la maggiore se ne sbattano)
Si aggiunga che ai sondaggi la gente afferma di non volere la scomparsa del Belgio, mentre al momento delle elezioni vota in base alla preferenza linguistica.

In pratica, il Belgio continua a esistere solo perché i belgi sono gente tranquilla (e forse anche un po' pigra) che sembra godere più nel seminare confusione, più per scherzo che sul serio.
Speriamo che restino tranquilli, nonostante tutto, perché gli esempi di cattiva convivenza sono ancora sulla bocca di tutti. Per dirne due: Ex-Jugoslavia e Irlanda del Nord.

Va anche detto che stavolta la religione non c'entra, quindi è assai facile prevedere la totale mancanza di colate di sangue altrimenti volute da qualche Dio altrimenti misericodioso.

Questo post finisce qui, non so bene nemmeno io dove volevo andare a parare.

07/10/07

Jenna - comeback

Ci avete mica presente il post su Jenna Jameson? L'ho scritto io qua.

Ecco il link per i più pigri: http://scantonando.splinder.com/post/13268049/Jenna

Bene, ho ripreso la storia, l'ho adattata, l'ho tradotta in inglese e presto la cosegnerò come compito scritto a lezione.

Sarà divertente (sono riuscito a infilare anche l'affermazione "onanisti smaliziati", non vedo l'ora che la prof la legga^^).

05/10/07

Giacomino

Dopo attente analisi, è lecito affermare che Giacomino Leopardi è stato il primo emo della storia dell'umanità.

Ripeto: Leopardi era un emo.