29/11/07

Pillola

Entrò Cecilia, e qualcuno entrò in lei.*
Neanche il tempo di aprire l'acqua della doccia e già si ritrovò a culo all'aria.
Qualcuno le premeva sulle spalle.
Cecilia fu invasa.
Qualcuno dietro di lei ansimava.
Entrava e usciva.
Ansimava.
Neanche il tempo di iniziare a godersi l'inaspettata attenzione, che tutto finì.
Qualcuno dentro di lei veniva.
Puntava e ululava.
Veniva.
La pressione scemò, Cecilia si raddrizzò, si volse e disse, rassegnata:
- Va bene, cagnaccio, te li vado a prendere subito, i Ciappy!
- Woof?

===================

* Frase bellissima, ma non mia. È il titolo di un capitolo di un romanzo (Breve storia di lunghi tradimenti) di Tullio Avoledo.

26/11/07

I non lettori...

...sono una specie fantastica! Ci pensavo oggi, dopo aver letto un thread su www.anobii.com (prima o poi un post su aNobii lo devo fare, non fosse altro che così qualche anima pia mi spiega come importare la preview di aNobii su sto blog), che parlava delle frasi strane rivolte da non lettori a lettori. Ecco qualche esempio preso da chi è intervenuto nella discussione:

- "Quanto sei mongoloide, ti vai a leggere libri scritti prima che nascessi¨" (No comment, deve averla detto un undicenne)
- "Ma sei cretina/o, cosa leggi a fare il libro se hanno fatto il film?" (Questione di pigrizia, qua. Molto meno impegnativo (di solito) vedere un film che leggere un libro. Peccato che il libro sia sempre meglio dell'adattamento. Come si spiega?)
- "Libri? Ma che senso ha leggere cose scritte da altri?" (Una piccola perla, ognuno dovrebbe quindi scrivere solo per se stesso)
- "Perchè leggi i libri sui draghi? Tanto non esistono, come fai a crederci?" (Perché tu vuoi farmi credere che non hai mai visto, che so, "La storia infinita", o un horror qualsiasi?)
- "Non leggere, i libri mettono strane idee in testa!" (Chiunque abbia pronunciato questa frase la deve aver letta da qualche parte^^)
- " le persone leggono molti libri perchè non fanno sesso" (Ha ragione, infatti le due cose si escludono a vicenda. Io inoltre mangio molti pasti e dormo molto perché non faccio sesso. Sono un perfezionista nel non fare sesso.)

Insomma, ce n'è per ogni gusto.

La cosa più strana però è che capita più spesso che il deriso sia il lettore, piuttosto che il non lettore. Un mondo alla rovescia. Io fino a qualche anno fa non osavo portarmi il libro a scuola per paura di restare poi emarginato.

Poi, per dire, io faccio fatica a concepire che si possa vivere senza leggere, avendo un libro in mano praticamente da quando ho imparato l'alfabeto. Invito tutti i lettori a immaginarsi un mondo senza libri, senza tutte le storie e i personaggi che vi hanno fatto compagnia in questi anni, che pur essendo opere di finzione, o di svago, vi hanno arricchito e hanno contribuito a farvi diventare ciò che siete oggi.

Scusate se ho strane idee in testa, è colpa dei libri. Molto meglio spararsi una dose quotidiana di Mammuccari.

Quello che credo di aver capito è che il malcelato disprezzo dei non lettori nei confronti dei lettori nasconde sentimenti più profondi, quali l'invidia, la paura, il disagio.
Non è così assurda come idea. Perché molti non-lettori cercano di farti smettere di leggere, prendendoti in giro? Perché sono a disagio, perché alcuni vorrebbero essere lettori ma non possono, Perché alcuni semplicemente non sono in grado.

Esiste gente incapace di affrontare un libro, completamente avulsa dai sistemi di narrazione, che ha paura anche solo di cominciare la lettura, perché timorosa di uscir sconfitta dalla tenzone.

Quindi lettore, la prossima volta che un non-lettore ti deride perché stai facendo quello che ami, non irritarti ma perdonalo, come farebbe Gesù, e, una volta che si sarà accomiatato e andrà per la sua strada, colpiscilo fortissimo in testa con qualsiasi cosa tu stia leggendo in quel momento.

Potrai sempre dire che non è colpa tua, sono i libri che ti mettono in testa idee strane.

22/11/07

Ticino

Non so chi sia l'autore, e se mai lo scoprirò non mancherò di segnalarlo.
Per intanto mi limito a ringraziarlo di tutto cuore.

" Ticino con clichés! Sai di essere un ticinese se…

1. "Bilux", "Zeki Boy", "Roladen", Crik, "Trenik" e "Picio" fanno parte del tuo vocabolario linguistico.

2. conosci le maggiori stars che animano (o hanno animato) la Radio Televisione della Svizzera Italiana… "Il Bigio e La Maristella", "La Mascia Cantoni", "La Mariuccia Medici e Il Quirino Rossi", "il Fazioli e Lo Jelmini", "Il Pelli e Il Casati", "Lo "Sch"widen e Il Ceroni".

3. sei cresciuto con l’idea che l’aver visitato la Swissminiatur di Melide e il Museo dei Trasporti di Lucerna ti abbiano dato una visione globale della Svizzera.

4. febbraio risulta essere per te un mese intenso… Cominci ad Isone, prosegui a Sant’Antonino, Cadenazzo, Brissago, Roré, Bellinzona e concludi a Biasca e Tesserete… insomma "A sa fa Carnevaa…!"

5. almeno una volta nella vita ti sei fermato ad Attinghausen per divorare un pollo al cestello apprezzandone la sua "salsetta", ben sapendo le conseguenze… 2 settimane per digerirla!

6. almeno una volta al mese fai scattare una spedizione di saccheggio nei supermercati italiani… prodotti alimentari e superalcolici sono i più gettonati… ma non disdegni nemmeno scarpe, occhiali e rotocalchi!

7. "a ta vegn frecc la camisa" quando devi pitturare la bandiera del Ticino! Il colore blu va a destra o a sinistra? Del perché dei suoi colori… poi… non hai nessuna idea!

8. più di una volta sei stato incolonnato all’accesso del tunnel autostradale del San Gottardo (ad Airolo o a Göschenen) maledicendo qualsiasi tipo di turista… o esecrando te stesso per non aver scelto "la Cantonale".

9. Sai cosa sono le gallerie elicoidali… e le odi perché di fanno perdere almeno 1 ora per andare col treno "In denta"… vieni pero’ subito appagato dal fatto di poter ammirare da 5 differenti angolature la "Chiesetta di Wassen"!

10. ti metti al volante dopo aver bevuto un bicchiere di troppo anche sapendo di infrangere la legge. "Il bere"… fa parte della tua cultura per cui pensi di essere "nel giusto"! Goffe preghiere per scongiurare posti di blocco attraverso folli strade secondarie sono dunque all’ordine del giorno durante la tua guida notturna "a baita"!

11. consideri Schönwetter un riuscito esperimento di metamorfosi "da Bavarese doc a Ticinese doc" e ne sai apprezzare la sua parlata e le sue fattezze! Ticinesi si puo’ anche diventare…

12. almeno una volta nella vita hai concluso la serata in uno dei numerosi "Night" che il Ticino ti offre… non fosse altro che per deglutire un’ultimo "birin"!

13. Curva Nord o Curva Sud, a dipendenza della tua Fede… perché per te di Fede si tratta, sono luoghi di socializzazione e di incontro dove poter sfogare lo stress della settimana…

14. la "S di Gudo" o qualche inerpicata strada di valle sono invece per te luoghi dove mostrare le tue doti al volante… spesso "biluxanto" l’olandese di turno, che con un fottuto Camper circola a 40 km/h.

15. Filmfestival di Locarno (senza vedere alcun film), Festa della Vendemmia di Mendrisio e le varie Feste campestri sono appuntamenti inderogabili sulla tua agenda mondana.

16. picchiare gli "Zucchini" di notte durante la Scuola Reclute l’hai trovato uno sport troppo divertente soprattutto usando cuscini imbottiti con appendiabiti e saponette!

17. abitando nel Sopraceneri consideri, in modo burlesco, i sottocenerini dei "teroni"… e abitando nel Sottoceneri consideri, in modo burlesco, i sopracenerini dei "montanari"!

18. vai in visibilio quando la Nazionale italiana di calcio perde un incontro… o, più di frequente, ti barrichi in casa indossando tappa orecchie o paraorecchie (se hai prestato servizio militare usi i "Pamir") quando vince per evitare i frastuoni provenienti dai "caroselli". Se hai parenti nella vicina Italia tendi pero’ a stare dalla parte del più forte!

19. la prima ciocca "te la sei tirata" alla giovine età di 8 anni, sbevacchiando avidamente sorsi di grappa nostrana da una bottiglia reperita "in gir par ra cà"!

20. avendo fatto studi "In denta" ti hanno additato come alcoolizzato… le Tessiner Free Alcol sono oramai dei fenomeni culturali ben rodati e radicati oltralpe!

21. dopo anni di vacanze estive in Italia o in Francia, hai scoperto Sharm el-Sheikh e Hurghada e le hai fatte diventare le tue mete preferite… soprattuto se accoppiato/a! Da single continui a prediligere le vacanze in tardo settembre dalle parti di Monaco!

22. sei rassegnato a sobbarcarti almeno 1h30 di viaggio in automobile per "na a fa na skiada" perché, di neve "decente" in Ticino, oramai non ce n’è più nemmeno l’ombra! Pommes Frites, Bratwurst con salsa di cipolle, birra "da mezzo" e Café Fertig è "un classico"!

23. sei abituato a ditricarti tra i 122 dialetti parlati al Sud delle Alpi, anche se di fatto ne sai parlare solo uno e… a volte nemmeno troppo bene…!

24. conosci il significato della parola "uregiatt".

25. conosci a memoria ed hai cantato almeno una volta in vita tua "La verzaschina" o "Il boccalino".

26. in adolescenza, ti è capitato di dover intraprendere un spedizione in Italia a comperare una puleggia, un tubo Malossi o dei carter cromati per abbellire e potenziare il "Moz"!

27. sai cos’è Locarno Monti e Fosco è il tuo incubo… inoltre non sapresti rammentare quante siano le volte che "ul ta fai ciapàa na lavada, criscpas"!

28. l’andare "a funghi, a castagne, a mirtilli" oppure "a caccia o a pesca" sono delle attività ben note.

29. te la cavi nel gioco delle bocce… o perlomeno hai lanciato una volta nella tua vita il "bocin".

30. possiedi o conosci almeno un amico che "ul gha na càsina a mont".

31. in un grotto, seduto ad un "tavol da sass" all’ombra di un castagno, ti lasci emozionare da una nostrana "taiada miscta da la maza, un tocc da formacc da l’alp, un bocalin da merlot e un cichet da ratafià".

32. puntuale ogni estate non ti fai mancare la grigliata in Valle Maggia o Valle Verzasca… dove tra una costina ed un bagno ti pavoneggi cercando di attirare l’attenzione del "biondo pelame germanofono".

33. hai un parente o conosci un amico che ha sposato una brasiliana o una dominicana."

---------------

Ci azzecca assai, mi duole ammettere.

20/11/07

Domanda da non fare alla propria madre

- Mamma, ma tu ti sei scacazzata adosso quando mi hai partorito?


Niente, volevo solo disgustarvi con un po' di sana realtà.

09/11/07

Operetta morale

Storia vera.

C'è sta dottoressa fica, ma fica come ce ne sono poche, forse solo nei film porno, che è solita fare visite a domicilio parecchio scollacciata.
Stavolta il paziente è un maschio virile, adeguatamente depilato. Salta fuori che deve cambiare la benda al pene.
Un pene come se ne vedono pochi, forse solo nei film porno.
I due copulano selvaggiamente, nonostante i palesi problemi che egli deve avere all'organo genitale, data la benda.

Oh, salta fuori che era davvero un film porno.

Ma va bene, perché qualche anno dopo si sono sposati e hanno messo su famiglia.

08/11/07

Cose spaiate

Tempo di aggiornare il blog. Sono avvenuti alcuni fatti notevoli dall'ultima volta:

- settimana prossima ho un esame;
- un mio miniracconto è stato scelto per comparire sul calendario 2008 della casa editrice Delos Books, cosa che mi rende assai fiero. Mi raccomando, tutti a comprarlo!;
- Paperino ha avuto un orgasmo: http://www.youtube.com/watch?v=dGtdpauw9hc. Si ringrazia l'amico A. per la segnalazione.
- "A" come ignoranza è in edicola. Il sito di Daw l'ho scoperto anni fa grazie a non so più chi, e mensilmente ci ritorno per rileggermi tutte le strip, perché quest'uomo è su un altro pianeta. Il sito è:
http://users.livejournal.com/daw_/.
- Il vecchio dell'appartamento di sotto pare stia sloggiando. Il che è un'ottima notizia, visto che puzzava talmente tanto che persino il suo puzzo puzzava. Era una cosa nauseabonda, un odore acre che inspirato si attaccava alle narici e al palato e non se ne andava più. Per dire: quando apriva la finestra per arieggiare la stanza in estate, io dovevo chiudere la mia. Non sto scherzando. E ancora: potevi capire da quanto era rientrato/uscito da casa dall'intensità dell'odore nella tromba della scale. Io credo che questo puzzo che si porta sempre con sé sia un suo buon amico, e che l'abbia chiamato Günther. Gli da compagnia. Non invidio quello che prenderà il suo posto. Non credo che l'odore se ne andrà mai. Comunque il vecchio merita un post a parte, prima o poi, forse.

Sicuro c'era altro che ora non ricordo.

Vabbé.

Per i doverosi complimenti per la pubblicazione su calendario, rimando ai commenti.