30/01/08

Rifiuti zurighesi

Leggendo un altro blog (questo, che è pure carino assai) ho avuto di che pensare.
Si parlava di pile, di rifiuti*.
Ho realizzato che ad appena un confine di distanza (vabbé, mille chilometri) c'è da un lato Napoli, e dall'altro Zurigo.

Zurigo. Croce e delizia.
Delizia per l'occhio, specie del turista. Scriveva Fazioli che per gli zurighesi il momento più divertente della Streetparade è lo spazzare la città dai rifiuti la mattina stessa.
Croce per chi ci abita, specie per me, che da buon ticinese ho molte più affinità con le usanze italiane che non con quelle svizzero-tedesche.

Niente, in pratica nei miei primi mesi a Zurigo ho fatto l'errore di mettere fuori il sacco della spazzatura un paio d'ore prima dell'orario consentito. Il sacco l'hanno preso comunque, ma qualche giorno dopo mi arriva una lettera che, per farla breve, diceva: "Così non si fa, caro mio". Nonostante io viva in centro città, il motivo per cui non posso mettere fuori il sacco nemmeno un attimo prima del consentito è che di notte animali tipo cerbiatti o volpi, di cui Zurigo è notoriamente infestata, possono curiosare nella spazzatura e creare sporcizia nelle strade.

Nel mio caso di volpi e cerbiatti manco l'ombra, ma il nasino ce l'hanno messo gli addetti alla raccolta, che hanno frugato nella mia spazzatura (pensavo, e ancora credo, che ci fossero una cinquantina di leggi nazionali e internazionali che impedissero una cosa simile, ma vabbé) e tramite non so bene cosa sono risaliti a me.

Sulle prime pensavo mi avesse tanato un vecchio abilitato dal comune. Infatti a Zurigo i vecchi possono fare richiesta in polizia e divenire delle specie di ausiliari del traffico. La pratica è diffusa soprattutto fra coloro che abitano sopra qualche parchimetro. Pertanto se posteggiate a Zurigo e pensate di non pagare datevi un occhio in giro, in particolare alle tapparelle mezze abbassate. Se osservate bene noterete un vecchio nascosto da un binocolo. Starà lì tutto il giorno, con un taccuino, lesto a scattare in caso il parchimetro vada a zero e voi finiate per commettere reato.

DI seguito ho immaginato mi avessero incastrato con le impronte digitali, visto che la carta va gettata separatamente (la raccolta differenziata è praticamente un obbligo) e che quindi non avevano nulla di tangibile a cui aggrapparsi.

In realtà credo ci fossero un paio di scontrini nel sacco, ma nessun dato sensibile. Devono aver letto lo scontrino, visto il numero della mia carta di credito e rintracciato il titolare.
Rricordo che tanta attenzione nei miei confronti mi aveva fatto commuovere.

A proposito di carta: la prima volta che provai a gettarla, gli addetti alla raccolta la rifiutarono. Andai dall'edicolante italiano sotto casa a chiedere spiegazioni. Mi disse che avevo commesso l'errore di pigiare la carta in un sacchetto di carta del supermercato invece di legarla con dello spago.

A proposito di carta ll: la seconda volta che provai a gettarlia, gli addetti alla raccolta la rifiutarono. Andai dall'edicolante sotto casa a chiedere spiegazioni. Mi disse che avevo commesso l'errore di gettare la carta con il cartone (!).

Morale della favola, dopo tre anni la carta e il cartone ancora non sono riuscito a buttarli.
Alla fine di ogni semestre porto tutto in Ticino.

============

* NB: non pile di rifiuti.

8 commenti:

  1. utente anonimo4/2/08 19:18

    (Alain)

    RispondiElimina
  2. utente anonimo4/2/08 19:18

    È che non sei preparato... Basta leggere il librone sui rifiuti che arriva ogni anno a casa!

    RispondiElimina
  3. Il primo anno l'ho buttato per sbaglio.
    Il secondo anno l'ho letto, ma mi sono fermato a carta. Come potevo immaginare che facessero distinzione per il cartone. Poi l'ho buttato per sbaglio.
    Quest'anno forse è la volta buona.

    RispondiElimina
  4. Il primo anno l'ho buttato per sbaglio.
    Il secondo anno l'ho letto, ma mi sono fermato a carta. Come potevo immaginare che facessero distinzione per il cartone. Poi l'ho buttato per sbaglio.
    Quest'anno forse è la volta buona.

    RispondiElimina
  5. :-)))

    Hai provato a recarti in qualche centro commerciale? Mi hanno detto che quasi tutti hanno all'esterno un raccoglitore di carta per le scatole e gli involucri di confezioni varie...
    Un saluto dal Ticino

    RispondiElimina
  6. :-)))

    Hai provato a recarti in qualche centro commerciale? Mi hanno detto che quasi tutti hanno all'esterno un raccoglitore di carta per le scatole e gli involucri di confezioni varie...
    Un saluto dal Ticino

    RispondiElimina
  7. Può essere un'idea, la prossima volta ci dò un occhio.^^

    Bentrovata. :-)

    RispondiElimina
  8. Può essere un'idea, la prossima volta ci dò un occhio.^^

    Bentrovata. :-)

    RispondiElimina