21/06/08

Presentazioni

Personalmente le odio, specie con ragazze nuove. Dare o non dare il bacino?

Ma questo non deve interessare. Qua riporto come un mio amico, nonché futuro coinquilino in divenire, orrido Cast*lli permettendo (cfr. un post futuro, magari), a suo tempo mi presentò a sua madre.

- Mamma, lui è Federico. Pensava che io fossi gay.

E mi lascia a salutare la mamma.

Questo post mostra un ottimo esempio di umorismo estemporaneo. Si apprezzino inoltre i tag, uno in particolare, mia personale vendetta a mesi di distanza.

5 commenti:

  1. Mi ricorda molto la presentazione tra Simon ed Ellen in Qualcosa è cambiato, ad opera di Melvin (un Jack Nicholson che per quella parte prese un oscar...):

    Ellen la cameriera, Simon la checca.

    Il tuo coinquilino è sulla strada buona per scrivere commedie americane (in Italia bnon lo manderebbero mai in onda...)

    RispondiElimina
  2. utente anonimo23/6/08 03:17

    dare il bacino. sempre e senza esitazione. possibilmente anche con una mano alla vita.

    camy

    RispondiElimina
  3. @julka: mi sa che l'ha visto e ha fatto la citazione inconscia. Altro che sceneggiatore!^^
    Mal che vada comunque c'è sempre Boris. ;-)

    @camy: al primo incontro? Nah, sembrerebbe invadente. Al limite andando via, se ci hai parlato assieme. La mano sul fianco invece è un bel tocco. Basta non strizzare.^^

    RispondiElimina
  4. utente anonimo23/6/08 23:05

    ma in svizzera si da sempre il bacino. basta sporgersi leggermente in avanti e l'altro/a risponde in automatico, senza manco pensarci, specie se la persona in questione ti viene presentata da qualcuno. e hai ragione, niente strizzata! ahahaha

    camy

    RispondiElimina
  5. utente anonimo23/6/08 23:07

    riguardo la presentazione: la vendetta è un piatto da gustare freddo. secondo me non vedeva l'ora di fartela pagare! ahahah

    camy

    RispondiElimina