08/12/08

Non scopate l'Australia

Pensavo che la differenza tra autore e persona fisica che scrive il racconto fosse la più difficile da comprendere in narrativa (per esempio: Nabokov non era un pedofilo, eppura ha scritto Lolita), ma mi sbagliavo. Gli Australiani pare abbiano difficoltà a distinguere tra Homer Simpson e il proprio vicino di casa.

La notizia è recente: un tizio che aveva nel pc delle immagini in cui Bart e Lisa scopano è stato arrestato per pedofilia. Secondo il giudice i cartoni animati possono essere legalmente considerati come persone. "Il solo fatto che abbiano quattro dita e che la faccia sia deliberatamente differente da ogni possibile essere umano non significa che non possono essere considerate persone."

Eggià.

Come aveva fatto il tipo che ora deve pagare $3000 di multa e non commettere altri reati per i prossimi due anni a non aver capito la differenza?

La deliberazione è talmente brillante che vorrei proporre ulteriori suggerimenti sulla falsariga agli amici giudici australiani; vorrei che considerassero che i personaggi di fumetti e libri uccidono spesso. Personalmente auspico vicino il momento in cui essi saranno processati per omicidio. Io da solo sarò stato testimone oculare di 10'000 omicidi. Li incastreremmo tutti!

La vera questione però è: come possono essere considerate eccitante le immagini di Bart e Lisa che fanno all'aMMore?

Questo post è uno dei tanti esempi della regola 34 di internet.

Nessun commento:

Posta un commento