30/01/12

Premi (altrui)._

Di ritorno da un fine settimana a Bergamo dove la mia ragazza è andata a ritirare un premio per Namaste Saipu, documentario di Aline d'Auria (in cui la mia ragazza ha funto da aiuto-regista e da fonica) che ha vinto la sezione Terre Alte Del Mondo della sesta edizione dell'Orobie Film Festival. Questa la motivazione:
per la dolcezza e l’umanità con cui vengono descritti il rapporto e l’amicizia tra la protagonista, un’insegnante europea della scuola primaria che va a lavorare in Nepal per cinque mesi, e la popolazione del villaggio, in particolare la donna nepalese che la ospita. Si sottolineano l’eccellente fotografia, la bravura delle due attrici, l’utilizzo di pochi dialoghi per lasciare spazio alle immagini che rendono in modo esemplare la quotidianità delle scene.
Bergamo è stata una sorpresa, come qualche mese fa lo era stata Siena: due città da cui mi aspettavo ben poche che si sono rivelate essere delle piccole perle. Bergamo in particolare la ritenevo una brutta città industriale lombarda. Niente di più sbagliato, e sia la città alta cinta da mura che quella bassa molto "areata" (in un modo che mi ha ricordato la zona olimpica di Lisbona e la piazza all'ingresso del parco di Budapest, seppure nessuna di queste tre ci azzecchi nulla con le altre) si sono rivelate essere inaspettati gioiellini, nonostante il grigio plumbeo del cielo che non mi ha certo concesso di vederle in tutto il loro splendore.
Anche il giretto shopping è stato soddisfacente, dalla libreria Punto a Capo nella città alta, ad Articolo 21 in quella bassa. Negozio da cui, quest'ultimo, avrei voluto portarmi via persino le librerie, e che mi ha fatto realizzare che non sono affatto schermato alla febbre del consumo e della gadgettistica se quest'ultima collima coi miei interessi.
Presente alla premiazione anche l'associazione ticinese Kam For Sud, che nel 2010 aveva aiutato logisticamente Aline e la mia ragazza nel mese trascorso in Nepal a girare. Dopo la premiazione, davanti a una birra, due dei responsabili mi hanno reso edotto sui tentativi di cristianizzazione in corso a Kathmandu. Una cosa piuttosto disgustosa che pensavo fosse un capitolo chiuso da anni.
Inomma, 'twas fun.

1 commento:

  1. Tzk, Aline ha un tag tutto suo e "la tua ragazza" no. Buuuuuuuu

    RispondiElimina