11/06/12

Wikiracconto XVIII: Il ritorno dell'uomo invisibile._

[Per sapere il perché e il percome dei Wikiracconti clicca qui]


IL RITORNO DELL'UOMO INVISIBILE

Dopo mesi di peregrinazioni, l'uomo invisibile tornò al proprio paese. Aveva mandato una lettera invisibile al sindaco per annunciare la lieta novella, ma quando arrivò nella piazza principale non c'era nessuna banda ad aspettarlo. Anche i paesani parevano ignorarlo. Disse loro "sono tornato" con voce invisibile, ma parvero non sentirlo.
"Ah già", pensò, e se ne tornò a spiare modelle nei camerini.

TEMPO: 5'._

07/06/12

Wikiracconto XVII: Emily (A Case Study)._

[Per sapere il perché e il percome dei Wikiracconti clicca qui]

RISULTATI: Papiro di Ani, Quinto Minucio Esquilino Augurino, Samsung Securities Cup 2011, Loverboy (film), Pumpkin Tracks.


EMILY
A Case Study
  
Emily (d'ora in poi "il Soggetto"), figlia di genitori suicidi, è convinta che il suo unico scopo nella vita sia proceare pargolanza. Niente di straordinario: in questa fase il Soggetto sta semplicemente cercando di compensare la perdita dei propri genitori. Tuttavia, altri soggetti provenienti da una simile situazione famigliare di figli cercano di farne almeno due, per pareggiare il bilancio vita-morte. Inoltre, cercano di avere sia un maschio sia una femmina. Se non è il caso subito, tendono a continuare a figliare fino a quando non diventa così. Il Soggetto, invece, di figlio ne ha voluto solo uno, ma ha cercato di averlo perfetto: un unico individuo in grado di racchiudere in sé il meglio dei due genitori e, anzi, di sopravanzarli. Il desiderio di un uberfiglio è dovuto alla paura inconscia del Soggetto che la prole possa suicidarsi. In altre parole, il Soggetto crede che un figlio superiore ai suoi coetanei sia meno incline al suicidio.

01/06/12

Wikiracconto XVI: Un'enciclica papale onesta._

[Per sapere il perché e il percome dei Wikiracconti clicca qui]

RISULTATI: Paternae, Milena Sadurek, Signora di Buia, Monte Ceceri, Angelo Puccinelli.

Un'enciclica papale onesta
(tradotta dal latino per voi invorniti)

Fedeli! Sinceri od opportunisti che siate, ecco quanto ho da dirvi.

1) Usateli, 'sti preservativi. I cristiani ricchi già lo fanno e mica li sbraniamo per questo. Basta che paghino.
2) I preti non si possono sposare per evitare nepotismo. La cosa risale a inizio medioevo (non ricordo quando e non ho 'sta gran voglia di cercarlo. Spero mi perdonerete. Dio lo farebbe) quando le parrocchie passavano di padre in figlio. Va da sé che fra nepotismo e pedofilia abbiano scelto la seconda. Una scelta forse non lungimirante, ma pur sempre una scelta.
3) Avete notato che tutte le cose che vi proibiamo di fare sono fra le più belle che l'esperienza umana può offrire? C'è una ragione dietro tutto ciò: il controllo. Se siete così stupidi da rinunciare a quella gran gioia che è il sesso senza batter ciglio, difficilmente ci contesterete mai nulla. Anzi, magari ci supporterete pure.
4) Il sesso è naturale, fatene come credete e quanto ne volete. Qui ancora non ci capacitiamo di come abbiate potuto credere alla storia che Dio ci ha dato gli strumenti per godere salvo poi dirci di non farlo. Che razza di bastardo sarebbe, se davvero avesse agito così?
5) Il culto cattolico della sofferenza serve a farvi bere qualsiasi panzana: "Farà male, ma è Dio che vuole provare la nostra Fede". E voi: "grazie, Dio, per questa opportunità". C'mon... sveglia!