13/08/12

Wikiracconto XIX: Cleopatra Debunked._

[Per sapere il perché e il percome dei Wikiracconti clicca qui]

RISULTATI: UltraSPARC T2, Nonio Attico Massimo, Marcia mondiale delle donne, Boogaloo (Giuliano Palma & the Bluebeaters), Cleopatra VII.

CLEOPATRA DEBUNKED

È tempo di far luce su uno dei più grandi misteri dell'umanità; talmente misterioso che nessuno sa che si tratti di un mistero: la morte di Cleopatra.
Tutti noi conosciamo la versione ufficiale: Cleopatra, assediata dalle truppe di Ottaviano, decide di togliersi la vita facendosi pungere da un aspide, forse anche sconfortata dal suicidio del marito/amante Marco Antonio.
Nulla di troppo strano, no? Eppure, i dettagli non tornano.
Che la biografia di Cleopatra sia falsata da oscuri poteri forti, tipo le loggie massoniche, è facilmente dimostrabile. Leggete cosa scrive la più grande enciclopedia al mondo al riguardo (grassetti miei):
Cleopatra temeva di cader vittima di un agguato del fratello tornando al palazzo, così ricorse a uno stratagemma. Si fece avvolgere da un suo fedele amico, Apollodoro Siciliano, in un grande tappeto legato con una cinghia. Apollodoro poi si presentò a Palazzo con il lungo involto sulle spalle e dicendo di dover consegnare un dono a Cesare arrivò fino agli appartamenti del console. Qui al suo cospetto srotolò il tappeto e fu così che gli comparve davanti Cleopatra. La regina indossava gli abiti più sontuosi e succinti, i gioielli più pregiati e gli chiese protezione dal fratello. Le fonti narrano che l’effetto fu irresistibile e che i due divennero amanti quella notte stessa.
Questo è quanto riporta Wikipedia al momento. Non sorprendetevi se in seguito a questa mia dissertazione il testo verrà cambiato o eliminato, saranno stati gli oscuri poteri forti, tipo i banchieri ebrei, in un estremo tentativo di coprire il complotto e di mettere in ridicolo una delle poche voci forti e coraggiose che osa raccontare come stanno le cose (modestia a parte).
Il sovracitato esempio di inverosimiglianza (come fanno le fonti a sapere della parte sottolineata, facevano voyeurismo? Cesare è andato a vantarsi come un maschio alfa delle sue conquiste?) è un campanello d'allarme riguardo la verità di tutta la biografia di Cleopatra. In altre parole, le fonti storiche ci hanno mentito per oltre duemila anni, in quello che è il più grande complotto dell'umanità, il complotto zero.
A menzogna svelata, però, segue menzogna svelata. il passo sottolineato è la chiave di lettura che permette di vedere in tutt'altra luce il resto della biografia, che permette a noi ricercatori indipendenti di afferrare quella Verità che i poteri forti, tipo gli Stati Uniti d'America, vorrebbero celare.
Cleopatra non è affatto morta avvelenata. Ecco, l'ho detto.
Ci si pensi su un attimo. Il suicidio è un gesto impulsivo e Cleopatra era bloccata nella sua villa. Dove caspita l'avrebbe trovato un serpente al volo? Mica avevano i terrari a quei tempi. Inoltre: i suoi adepti avrebbero cercato di fermarla. Il modo più semplice sarebbe stato dire che non avevano trovato serpenti, ci spiace, siamo costretti a rimandare, ti va di parlarne intanto?
Insomma, inverosimilissimo.
Dice: ma fonti del tempo concorrono a validare la tesi ufficiale.
Cazzate. La fonte più autorevole è probabilmente quella prodotta dallo scrittore e filosofo greco Plutarco. Ma chi era Plutarco? Un carrierista, ecco chi. Al soldo dell'impero romano, conosceva a frequentava imperatori e importanti statisti. Come potrebbe essere parziale sulla morte di un grande nemico della sua Roma? Infatti non lo è, e oggi tutti noi crediamo Cleopatra morta suicida.

Per diramare questa questione servirebbero fonti al di sopra di ogni sospetto, ad esempio gli scritti degli storici egizi non asserviti a Roma, come lo scriba Intissar, l'alto funzionario Wajiha, o il biografo ufficiale di Cleopatra, Najla. Si dice che addirittura una delle ancelle di Cleopatra, Munira, abbia scritto la Verità, ma i suoi sforzi sono andati purtroppo perduti.
Non è il caso per gli altri tre nomi citati. Facile che non li abbiate mai sentiti nominare, la versione ufficiale non ne parla. È come se non fossero mai esistiti.
Per fortuna della Verità, io so dove poterli rintracciare. Ho avuto modo di scoprire il lavoro di questi tre individui grazie al contenuto di una lettera spedita dal console romano Muzio Giulio al tribuno d'Egitto Tullio Flavio - una lettera spersa fra migliaia d'altre secretate all'interno dei musei Vaticani. Nella lettera Muzio Giulio chiedeva a Tullio Flavio di bruciare tutte le copie di questi scritti, "per il bene di Roma".
Presto pubblicherò questi documenti. Non si preoccupino i miei lettori: gli originali sono salvaguardati in varie cassette di massima sicurezza sparse per il mondo, con l'ordine di darne pubblica visione nel caso mi succeddesse qualcosa per mano di oscuri poteri forti, tipo la Chiesa Cattolica.
Dicevo, la lettera che rivela l'esistenza di questi scritti. È stata la chiave di volta che mi ha permesso di seguirne gli spostamenti durante gli ultimi due millenni in giro per il mondo. Non li ho ancora trovati, ma credo di essere vicino. Non so quindi nemmeno cosa contengano esattamente, ma un'idea me la sono fatta. I documenti infatti sono riaffiorati più volte nei secoli in varie parti del globo, e i nomi ad essi correlati sono sempre pressapoco quelli di una stessa famiglia egizia (di cui non riporterò il nome per sicurezza), cosa che mi fa pensare che Cleopatra non sia affatto morta avvelenata, ma bensì sia riuscita a fuggire fuggendo in Palestina e portando con sé un terribile segreto. Cosa questo segreto sia, nemmeno lo so con certezza, ma propendo a credere che la regina fosse incinta al momento della fuga.
Incinta del figlio di Dio, del Redentore.
Cleopatra è Maria Vergine.

La famiglia egizia che possiede i documenti storici si trova in questo momento in uno stato europeo. Domani saprò se tra di loro c'è un erede di sangue del Cristo, o se lo sono loro stessi.

Stay tuned.
TEMPO: 50'._

Nessun commento:

Posta un commento