05/01/13

2012 in Musica: I Cani._

I Cani - I Cani non sono i Pinguini non sono i Cani (Split)


A parer mio i Cani suonano un tipo di elettronica come se fosse punk. Ma che volete che ne sappia, d'altronde? So solo che è un suono particolare, che a me piace molto. il loro album di debutto (Il sorprendente album d'esordio dei Cani) è dell'anno scorso. Da allora hanno partorito una cover di Con un deca degli 883 e Asperger, nello split con i Gazebo Penguins. Ora, se ho capito bene, si dovrebbero fermare per un po'.

Asperger è un'altra bella canzone dei Cani (la trovate in fondo), ma piuttosto che parlarne vorrei entrare a caso nella polemica che riguarda il gruppo. Nel caso non lo sapeste, i Cani hanno gli haters, gente convinta che siano la morte della buona musica e che debbano essere sconfitti con ogni mezzo. Un po' come gli One Directions, ma con meno bimbiminkia. Ecco, io 'ste cose non le capisco. Non ti piace? Passa oltre e non te ne curare, rosicone. Non imporre la tua visione a chiunque con qualsiasi mezzo. Unica eccezione a questa regola aurea: quando i fan di un gruppo che non ti piace sono troppo vocali e rompono la minchia. Non è il caso dei Cani. Penso ai fan di Bieber, o a quelli degli One Direction, che sono sempre lì a rompere i coglioni a chiunque sui social media. Poi è ovvio che il loro cantante/gruppo preferito venga segato basso da tutti gli altri. Non lo si fa per punire lui, lo si fa per punire i suoi fan del cazzo che non hanno alcuna idea di concetti quali confini, morigeratezza, forum dedicati, etc.
Ma torniamo ai Cani, ché ho visto anche loro in concerto quest'anno, allo splendido Circolo Magnolia di Milano. Sono andato senza grandi aspettative, in quanto non avevo idea di come sarebbe stato, non avendo mai visto niente del genere. La prima cosa che ho pensato, quando è iniziato il concerto è stata oddio, il cantante non è capace. Non cantava affatto come sul cd, neanche un po'. Poi, però, è successo un fenomeno strano, fors'anche grazie al mio non avere il benché minimo orecchio musicale: il cantato è cominciato a piacermi sempre di più. Non suonava come su cd, ma aveva un suo senso nel contesto del concerto. Inoltre il cantante ha cominciato a sottolineare pezzi di canzoni cantando in una sorta di screamo molto soft (o con voce più roca), riuscendo effettivamente a valorizzare i pezzi con ottimi crescendo. Trasmetteva molta energia, sembrava crederci davvero.
Altra cosa strana: i pezzi che credevo rendessero meglio dal vivo sono quelli che hanno reso meno, e viceversa. I pariolini di 18 anni è risultata piuttosto blanda, mentre Velleità è esplosa che è un piacere (Stesso dicasi per Post Punk).
Tutto sommato, il concerto mi ha divertito assai e di sicuro tornerò a vederli se ne avrò l'occasione.


Nessun commento:

Posta un commento