21/05/13

Di esorcismi._

[Più è complesso e raro il bersaglio, più è difficile farlo oggetto di satira, più tale satira sarà sopraffina. Io però sono molto pigro.]

La notizia del giorno (21.05.2013) è che Papa Francesco potrebbe o non potrebbe aver fatto un esorcismo. Non so [su questo "non so" ci ritorneremo], non ho visto il video allegato perché la cosa mi annoia.
Il tutto è comunque grottesco per vari motivi.
1) Perché è una notizia?
2) Perché il Vaticano si è affrettato a smentire? L'immagine del Papa può essere rovinata dal fatto di fare esorcismi? Il messaggio che si vuole far passare è che è ok sottomettersi e richiedere l'intervento di un amico immaginario [="pregare"] ma non lo è scacciare nemici immaginari dal corpo di sofferenti [="esorcizzare"]?
3) Il tizio che ha lanciato la notizia, Dino Boffo, ha parzialmente ritrattato. Dal virgolettato dell'articolo sostiene di "aver involontariamente determinato la diffusione di una notizia vera ma vera solo in parte e in parte non vera". In sostanza sta dicendo che si tratta di notizia falsa: è tautologico che qualcosa di vero solo in parte è in parte falso [="non vero"] e qualcosa di vero deve esserlo completamente, altrimenti è sostanzialmente falso nel suo insieme (basta una goccia di falsità in un mare di verità per far affondare il tutto, dico sempre io, invero piuttosto a caso). Quindi Boffo non crede fosse un esorcismo, come io prima non lo credevo io [il mio "non so", su cui come vedete sono ritornato, ogni promessa è debito, è in questo senso un omaggio a Boffo e al suo modo di dire una cosa e intenderne tutt'altra]. Domanda: perché minchia far finta che lo fosse? Che interesse poteva avere? Che se ne parlasse? Voleva danneggiare l'immagine del Papa? O rinforzarla?
4) e veniamo al vero motivo per cui siamo qui (quanto detto finora andava detto ma ci azzecca poco con quanto segue, da cui non dipende, quindi potevate risparmiarvi di leggere fino qui, gné gné, vi ho fregato), vale a dire l'improvvisa realizzazione da parte del sottoscritto che viviamo in un mondo in cui ancora esistono degli esorcisti.
Epifania che ha fatto (internamente) prorompere il sottoscritto in un sonoro silenzioso "ma che cazzo...", mentre, al contempo, le sue [=del sottoscritto] braccia sia, figurativamente, cascavano, sia, realisticamente, restavano al proprio posto. Un collasso interno.

Ci si pensi un attimo. Ci sono dei tizi che di mestiere scacciano i demoni dai corpi della gente.
Nel 2013.


E il loro capo, grazie a una perfetta ironia cosmica, sembra uno dei demoni che dice di aver scacciato. Padre Gabriele Amorth. Andatevi a vedere delle foto su Google e abbiate incubi stanotte.
Il tetro Amorth, peraltro (tornando a bomba sull'articolo), porta l'acqua al suo mulino e giustifica qualche mensilità sostenendo che quello del Papa era chiaramente un esorcismo. Lo sa perché dal corpo del poveretto esorcizzato ha cavato egli stesso quattro demoni ("Ha 43 anni moglie e figli, si chiama Angelo, è posseduto da quattro demoni"). Non si sa bene quando l'abbia fatto, dato che sono passati tipo pochi giorni tra la messa di Pentecoste in cui il Papa avrebbe esorcizzato il malato e il momento in cui il video è andato virale. Non è neanche chiaro come il cupo Amorth abbia potuto rintracciare il povero signor Angelo. O è stato il secondo a contattare il primo, o l'orrido esorcista non solo stana i demoni, ma li fiuta anche a distanza di chilometri. Il giornalista non ci aiuta e non ci dà la versione del signor Angelo, probabilmente perché, a differenza di Amorth, non è ricettivo al tanfo di demone e non è riuscito a contattare il posseduto.

Ma la vera chicca è un'altra, e ha a che vedere con il motivo per cui secondo Amorth il signor Angelo era posseduto: "ad esporre Angelo alla «vendetta del demonio» sono stati i vescovi messicani che «non si sono opposti all'aborto come dovevano fare»".

Analizziamo un attimo questa perla da un punto di vista logico; da quella, cioé, che deve essere la prospettiva di padre Amorth; prospettiva, vale la pena di ricordarlo, avvallata dalla Chiesa Cattolica, in quanto il buon (ma flaccido e cascante e forse non tanto buon) Amorth è stato fatto esorcista nel 1986 per mandato del cardinale vicario Ugo Poletti, se Wikipedia dice il vero.

Premessa --> I vescovi messicani non si sono opposti all'aborto in modo abbastanza convinto.
Conseguenza ---> Il Demonio si vendica.
Risultato --> Il Demonio manda i suoi demoni nel corpo del signor Angelo per attuare detta vendetta.

Chiaro, no?
Logicissimo.

Pensiamo alle implicature.
Implicatura 1) Se il Demonio si sta vendicando, si sta vendicando di qualcuno. E nel contesto fornito da padre Amorth quel qualcuno è i vescovi messicani, che evidentemente gli hanno fatto un torto. Che tipo di torto? Secondo Amorth quello di non aver lottato per impedire l'aborto. Se ne conclude che il Demonio non vuole l'aborto.
Implicatura 2) Se il Demonio è pro-life, Dio non lo è, in quanto il Demonio è Dio in negativo. Quindi per padre Amorth Dio è favorevole all'aborto.

Si pensi poi al risultato. D'accordo che, se Dio è ordine, il Demonio è caos, ma qui si esagera: perché caspita il signor Angelo deve essere punito per il lassimo di qualche vescovo messicano?
Non ha senso.
Almeno così credevo.
Poi mi è apparso padre Amorth in sogno e mi ha spiegato come funziona: quando tu commetti un peccato, qualcun'altro finisce su Fuck My Life.
A tal proposito vorrei scusarmi con magomag del New Jersey per averle causato disagi l'ultima volta che mi sono fatto una sega.

Questo post non arriva da nessuna parte ma è cosciente che il viaggio è per certi versi preferibile alla sua fine.

====

So che non dovrei ma, tornando seri per un attimo, che questa querelle sia considerata una notizia e che, ciò non bastasse, sia presente con una certa prominenza nei vari quotidiani online mi fa venire voglia di prendere a sberle la gente.


Nessun commento:

Posta un commento